FRANCESCO FERLA

Architetto, designer, digital artist e fotografo, vive e lavora a Londra e Parigi. Si laurea in Architettura, a Firenze, con una tesi sulla rappresentazione del barocco, che vince, presso il Centro Internazionale di Studi Sul Barocco, il primo premio come tesi di laurea.
Dal 2012 al 2015 collabora con Wacom Technology Corporation Japan e Wacom Co Americas, assieme a Robert Hranitzky, Akira Endo ed Andi Toma, per la realizzazione della campagna mondiale Intuos 5 e Intuos Pro, realizzando l'immagine "Brush", e “Angel” icona ufficiale del progetto di comunicazione.
Ha realizzato i concept visuali per La stilista De Beers Award Jocelyn Burton.
Ha realizzato le fotografie ufficiali del Giardino Armonico e del violoncellista Giovanni Sollima.
Ha collaborato con la Royal C.Academy of Arts, realizzando i concept per DWE.
Ha realizzato, per l’Arma dei Carabinieri, assieme a Giovanni Ricci Novara le immagini de “La Memoria Ritrovata, Tesori ritrovati dall'Arma dei Carabinieri” per il catalogo dell'omonima mostra alle Scuderie del Quirinale.
Ha realizzato le fotografie del Comune di Palermo, Assessorato alla Cultura, per La Mostra: “Palermo arabo-normanna, le Cattedrali di Cefalù e Monreale, Candidate per l’iscrizione nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco”.
Con L'Istituto Italiano di Cultura di Parigi ha realizzato, a Palazzo Galliffet, la mostra: "Palermo", dentro il palinsesto sulla Sicilia, assieme ad Andrea Camilleri.
Con l'Istituto Italiano di Cultura a Buenos Aires ha realizzato la mostra: "Palermo Revelada".
Con l'Observatory Unesco Villa Ocampo, ha realizzato la mostra: " Sicilia. Sitios del Patrimonio UNESCO".
Con L'Istituto Italiano di Cultura di Moron (Argentina) ha realizzato la mostra "Sicilia".
Ha allestito per il Ministero degli Esteri, la mostra "Palermo, Norman-Arab-Byzantine Culture" al Beit Beirut Urban Museum in Libano.
Con Mondomostre di Roma ha curato la parte fotografica  de: "Costruire per gli Dei", 2019, Parco della Valle dei Templi di Agrigento e Museo Archeologico.

TONY GENTILE

È nato a Palermo nel 1964 dove ha iniziato la carriera di fotografo di news nel 1989 collaborando con il quotidiano “Il Giornale di Sicilia” e con l’agenzia fotografica Sintesi di Roma. Grazie a quest’ultima ha pubblicato le proprie fotografie sulle maggiori testate nazionali ed internazionali.

Nel 1992 ha iniziato una collaborazione, come corrispondente dalla Sicilia, con l’agenzia di stampa Intenazionale Reuters di cui dal 2003 è diventato staff‐photographer con base a Roma.

Dal 2003 ad oggi ha coperto per Reuters eventi di cronaca, attualità e sportivi di interesse nazionale ed internazionale come ad esempio: i viaggi apostolici degli ultimi tre Papi, i mondiali di calcio di Germania nel 2006, e le ultime Olimpiadi di Rio.

Le sue foto sono state esposte in mostre personali e collettive e sono state pubblicate su diversi libri.

L’ultimo suo libro personale “La guerra, una storia siciliana” (edizione POSTCART 2015) è stato premiato come miglior libro del 2015 dal GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionali), associazione dei photo editors Italiani.

La mostra fotografica associata al libro è stata esposta durante l’edizione 2017 di Les Rencontres de la photographie di Arles.

Per la foto di Falcone e Borsellino ho ricevuto diversi premi e riconoscimenti.