La stampa Fine-Art. Si tratta di una disciplina di stampa che ha, nella qualità del supporto, dei colori, delle tecnologie applicate, accorgimenti ottimizzati per la massima qualità possibile. Si dice quindi che è una stampa allo stato dell'arte. Labservice ha il vantaggio di una grande esperienza nel campo della stampa chimica della fotografia analogica

Labservice si occupa della stampa chimica di immagini sia di provenienza analogica, che digitale. Il supporto utilizzato è carta fotografica professionale ad alogenuri d'argento. Il sistema di esposizione è un tamburo brevettato dall'unica azienda presente al mondo, la Polielettronica, nel settore delle attrezzature professionali per photo-laboratori.

Lambda è il sistema di stampa utilizzato. Consiste in tre cannoncini laser RGB che, attraverso una fibra ottica, imprimono la luce con le tre componenti Red, Green, Blue, sulla carta fotografica. In questo modo si ottiene una purissima informazione di stampa, vista la tecnologia ad altissima precisione impiegata.

La luce emessa viene filtrata da modulatori elettronici e filtri dicroici generando il fascio luminoso che andrà ad imprimersi sulla carta fotografica. L'immagine prodotta gode quindi di un perfetto bilanciamento dei canali di colore, a livello micrometrico. L'assenza di retino di stampa genera la massima precisione dei dettagli.

Gestione dei profili colore. Tutti i materiali reagiscono in maniera differente al colore, e alle tecnologie di stampa. Labservice opera una profilatura colore per ogni supporto, e per ogni lavoro fotografico. La profilatura elimina gli scostamenti tra immagine a monitor e immagine stampata.

Lo spettrofotometro. Per ciascun supporto di stampa, viene realizzato un test di colori, che viene analizzato dallo spettrofotometro (calibratore), che interpreta le differenze, generando profili colore ICC di correzione per ogni output di stampa. Questa importantissima procedura è garanzia di una coerente risposta del colore su qualsiasi supporto di stampa.

Macchinari da taglio a controllo numerico. Il taglio dei supporti avviene tramite una fresa CNC in grado di realizzare forme complesse su qualsiasi materiale, metalli compresi. In questo modo è possibile stampare su legno, plexiglass, metalli, e realizzare forme curve e di qualsiasi geometria, direttamente dal file CAD.

Il software di gestione supporta file vettoriali, DXF, DWG, DXF, EPS... E' possibile creare bordi con geometrie complesse, grazie all'utilizzo di punte diamantate. La precisione del sistema è nell'ordine del decimo di millimetro. Il pantografo realizza inoltre le piu' complesse cornici, frames, e chassis di supporto dell'opera.

Il plotter piano Mimaki UV è il fiore all'occhiello del laboratorio. Mimaki è azienda leader mondiale nella produzione di plotter di altissima qualità. La tecnologia di stampa è a raggi UV su qualsiasi supporto. L'inchiostro viene catalizzato da una speciale lampada anche sulle superfici più difficili. Il sistema di stampa prevede una larghezza massima di 160cm per infinito.

Il piano di stampa è un brevetto made in Italy, ed è caratterizzato da una superficie a nastro con centinaia di fori ad aria compressa che aspirano perfettamente il supporto di stampa, garantendone la perfetta messa a fuoco. Il plotter è inoltre dotato di rullo per carta da parati, tela, e tutti i supporti di stampa morbidi. L'area di stampa è di 160cm per infinito.

Il plotter piano Mimaki Ultragloss stampa con inchiostri particolarmente brillanti. Dispone anch'esso di un piano di grandi dimensioni con sistema di aspirazione del supporto, ed è indicato per le stampe su supporti metallici, con un eccezionale rendimento su acrilico di qualsiasi spessore.

I pigmenti sono frutto di un progetto italiano, con caratteristiche di brillantezza e trasparenza di nuova generazione. Sono particolarmente adatti per la stampa su vetro e resistono ad altissime temperature. La resistenza alle temperature ne rende possibile l'utilizzo per i vetri stratificati. La stampa su alluminio è il punto forte di questa tecnologia di stampa.